La raccolta di sangue continua anche dopo le misure adottate dal governo in alcune regioni per ridurre la diffusione del Covid-19. Come specificato da una nota del Ministero della Salute (in allegato) le donazioni di sangue e di plasma rientrano tra le cosiddette “situazioni di necessità” citate dal DPCM dello scorso 4 novembre.

Sono pertanto consentiti ai donatori gli spostamenti, all’interno e anche al di fuori dei territori per cui esistono le limitazioni, se si tratta di spostamenti da e verso i servizi trasfusionali o le unità di raccolta associative, come pure sono consentiti gli spostamenti a tutto il personale che ci lavora.

Condividiamo l’appello del Centro Nazionale Sangue

Ricordiamo che in questo particolare periodo, è necessario prenotare la donazione (di sangue o di plasma) in modo da poter garantire un ordinato afflusso di persone, e permettere agli operatori e volontari di lavorare in condizioni migliori, e con il rispetto delle regole attuali.

Scarica il nuovo modello per l’autocertificazione