Come fare per donare il sangue?

Occorre recarsi presso la sede di una delle Associazioni di Donatori di Sangue presenti sul territorio, oppure presso un Servizio Trasfusionale, o anche in uno dei Centri di Prelievo Fissi o Mobili (autoemoteche). Sul nostro sito, cliccando il link “Quando e Dove donare”, ed inserendo il tuo indirizzo, potrai conoscere nel dettaglio giorni e luoghi di donazione più vicini a te.

Bisogna essere a digiuno per donare sangue?

Il mattino del prelievo è preferibile essere a digiuno o aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, thè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati. Le donne che hanno in corso una terapia anticoncezionale non devono sospenderne l’assunzione quotidiana.

Tutti possono diventare donatori?

Chiunque abbia compiuto i 18 anni di età e pesi più di 50 kg. può presentarsi presso una qualsiasi sede FIDAS. Un medico effettuerà un colloquio, una visita, e gli accertamenti di tipo diagnostico e strumentale per verificare che non vi siano controindicazioni alla donazione. La tutela della salute e della sicurezza sia del donatore che del ricevente sono fondamentali.

Esiste un rischio di contrarre infezioni donando sangue?

Assolutamente no, perché il materiale impiegato per la donazione è totalmente sterile e viene usato una sola volta.

La privacy dei risultati delle mie analisi è garantita?

Il segreto medico e la legge sulla “Privacy”, che individua le “figure” responsabili al trattamento dei dati in questione assicura la massima discrezionalità e segretezza di tutti gli aspetti sanitari e dei risultati delle analisi effettuate.

Per quanto tempo si può conservare il sangue?

Dato che i globuli rossi si deteriorano con l’invecchiamento e nel sangue conservato avvengono varie modificazioni chimiche, il sangue intero deve essere usato entro 35 giorni dal prelievo. Attualmente, però, con l’aggiunta nelle sacche di sostanze nutritive (Mannitolo + Adenina) il sangue può essere conservato sino a 42 giorni anzi, se i globuli rossi vengono congelati, possono essere conservati, a bassissima temperatura, ancora più a lungo.

Cos'è un'unità di sangue?

Un’unità è costituita da 450 ml (+/- 10%) di sangue che viene raccolto durante una sola seduta di donazione. I soggetti sani hanno circa 5-7 litri di sangue e possono tranquillamente cedere un’unità si sangue.

Chi mi ricorderà quando potrò fare la prossima donazione?

In situazioni ordinarie, ogni donatore può presentarsi, di propria iniziativa, una volta trascorso l’intervallo previsto. I donatori iscritti ad una Associazione, sono invitati a donare da questa.

Donare il sangue fa bene alla salute?

Caro donatore/donatrice questa domanda prevede una duplice risposta e spero che il risultato finale sia chiaro. Risposta A) Se affrontiamo l’argomento dal punto di vista prettamente medico dovrei dirle che io non ho mai letto, in nessun testo di medicina, che la donazione di sangue sia un atto fisiologico. Infatti il nostro organismo ha a disposizione una serie di cellule (le piastrine) e un insieme di proteine (fattori della coagulazione) che intervengono per impedire all’organismo di perdere sangue. Inoltre se osserviamo il comportamento di un individuo che si ferisce accidentalmente, questo, per istinto, agirà in modo da impedire la fuoriuscita del sangue dalla lesione, cercando di tamponare, fasciare, bloccare la perdita. Risposta B) Se affrontiamo l’argomento dal punto di vista etico e morale, partendo dal presupposto che il donatore sia una persona sana, cioè goda di ottima salute e che i suoi parametri ematochimici consentano un simile atto, e questo venga fatto sotto il controllo e la tutela sanitaria, in modo da renderla più sicura possibile, quale migliore occasione per DONARE ad altri che, per situazioni sfortunate, si trovano in condizioni non ottimali. Questo gesto altruistico, apparentemente semplice, permette di dare un’opportunità” terapeutica” in patologie più o meno complesse.

Per ulteriori informazioni consultare i criteri di esclusione:

Criteri di esclusione (www.noidellafidas.com)