Il Centro Nazionale Sangue, in una nota del 02 agosto 2021, fornisce alcuni chiarimenti riguardanti le recenti misure governative volte a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Nella nota si apprende come l’accesso dei donatori alle sedi di raccolta di sangue ed emocomponenti ubicate presso le strutture ospedaliere non rientra fra i servizi e le attività il cui accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19, di cui all’art. 9, comma 2 del Decreto-Legge del 22 aprile 2021, n.52.

Pertanto, precisa la nota del Centro Nazionale Sangue, l’accesso del donatore alle sedi di raccolta, nel rispetto delle misure di prevenzione generale a garanzia della sicurezza della donazione, non è subordinato al possesso della certificazione verde COVID-19 (“green pass”).