PREVENZIONE DELL’INFEZIONE DA WNV – agg. 22 LUGLIO 2021

In osservanza della disposizione n. 24730/2021 del Centro Nazionale Sangue relativa alla prevenzione della trasmissione trasfusionale del West Nile Virus, si raccomanda di sospendere per 28 giorni dal rientro tutti i donatori che abbiano soggiornato anche per una sola notte nella provincia di:

Italia Province di:
La Spezia, Modena, Bologna, Ferrara, Bergamo, Ravenna

Europa

Per essere sempre aggiornati in tempo reale sulle disposizioni indicate dal Centro Nazionale Sangue clicca qui.

Sospensione donazione differita

In considerazione di quanto concordato in sede di Cabina di Regia con i Servizi Trasfusionali e le Unità di Raccolta associative, si è concordata la sospensione della donazione differita a partire da mercoledì 7 luglio 2021 fino a data da definirsi.

Pertanto dal 07/07/2021 tutti i candidati donatori che non hanno mai donato, oltre naturalmente a colore che risultano sospesi per “ultima donazione > 2 anni”, potranno accedere direttamente alla donazione.

PREVENZIONE DELL’INFEZIONE DA WNV – agg. 01 LUGLIO 2021

In osservanza della disposizione n. 1426/2018 del Centro Nazionale Sangue relativa alla prevenzione della trasmissione trasfusionale del West Nile Virus nella stagione estivo-autunnale 2018, si raccomanda di sospendere per 28 giorni dal rientro tutti i donatori che abbiano soggiornato anche per una sola notte nella provincia di:

Italia Province di:
Verona,Padova, Rovigo, Venezia, Modena, Reggio Emilia, Treviso, Pordenone, Bologna, Ferrara, Mantova e Ravenna.

Europa
Paesi per i quali il criterio di sospensione si applica tutto l’anno Tutti i paesi extraeuropei

Per essere sempre aggiornati in tempo reale sulle disposizioni indicate dal Centro Nazionale Sangue clicca qui.

Covid-19 e vaccino Astrazeneca – Aggiornamento sulle modalità d’uso del vaccino COVID-19 ASTRAZENECA e raccomandazioni.

A parziale correzione delle indicazioni ricevute nei mesi scorsi, circa i tempi di sospensione delle donazioni dopo vaccino anti-SARS-CoV-2, la circolare emanata dal Centro nazionale sangue contribuisce a fare ulteriore chiarezza.

Nello specifico, viene estesa la possibilità di utilizzo  del vaccino COVID-19 ASTRAZENECA alle persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni di età, ovvero ai potenziali donatori di sangue ed emocomponenti.

Come si legge nel documento, che rimanda alle indicazioni fornite dall’ECDC (il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), i donatori che ricevono il vaccino Astrazeneca “possono essere accettati per la donazione di sangue ed emocomponenti dopo 48 ore da ciascun episodio vaccinale”. Il vaccino, come gli altri attualmente disponibili (Pfizer-BioNTech e Moderna), è un cosiddetto “non live”, cioè inserito nella categoria di quelli a base di virus inattivati e che quindi, non riproducendosi, evitano ulteriori infezioni. Nel caso di eventuali sintomi dopo la somministrazione, si legge nella circolare, le persone “possono essere accettate per la donazione di sangue ed emocomponenti dopo 7 giorni dalla completa risoluzione dei sintomi stessi”.

 

 

 

CNS: AGGIORNAMENTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE SARS-COV-2 – RIAMMISSIONE ALLA DONAZIONE –

 

CNS: AGGIORNAMENTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE SARS-COV-2 – RIAMMISSIONE ALLA DONAZIONE –

Il Centro Nazionale Sangue indica che i soggetti con diagnosi confermata di infezione da SARS-CoV-2, che abbiano ottemperato alle vigenti disposizioni per il termine dell’isolamento domiciliare e conseguente rientro in comunità, ai fini della donazione di sangue ed emocomponenti possono essere accettati se sono trascorsi almeno 14 giorni dalla completa risoluzione dei sintomi (fatta eccezione per ageusia/disgeusia e anosmia che possono perdurare per diverso tempo dopo la guarigione) oppure in presenza di un test molecolare negativo.

 

Il Centro Nazionale Sangue aggiornerà le presenti indicazioni in relazione all’acquisizione di ulteriori informazioni circa l’agente patogeno in questione e all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e internazionale.

 

RIAMMISSIONE DOPO INFEZIONE DA SARS-CoV-2

 

INFORMAZIONI CHIUSURE PER FESTIVITÀ NATALIZIE

Vi informiamo che nei prossimi giorni il Centro prelievi di Via Ponza, 2 sarà operativo e sarà possibile effettuare la donazione nei consueti orari.

 

Vi comunichiamo, altresì, che nella giornata di martedì 5 gennaio è prevista l’apertura straordinaria del Centro prelievi di Via Ponza.

 

Riepilogando, la sede prelievi di Via Ponza, 2 sarà aperta nelle seguenti giornate del periodo natalizio:

lunedì 28 dicembre dalle 8.00 alle 11.30

mercoledì  30 dicembre dalle 8.00 alle 11.30

giovedì 31 dicembre dalle 8.00 alle 11.30

lunedì 4 gennaio dalle 8.00 alle 11.30

martedì 5 gennaio dalle 8.00 alle 11.30

Chiusura del Centro prelievi di Via Ponza, 2 prevista, invece, nelle giornate di:

martedì 29 dicembre

venerdì 1 gennaio

sabato 2 gennaio

mercoledì 6 gennaio.

 

Ricordiamo che è possibile effettuare la donazione, sempre previa prenotazione ( rif. telefonici 011.6634225/011.531166 o via mail udrsegreteria@fidasadsp.it / segreteria@fidasadsp.it  ).

Tutti gli uffici saranno chiusi nelle giornate del 25, 26 e 31 dicembre, 1 e 6 gennaio; il 24/12 chiuderanno anticipatamente alle ore 13.00.

Vi informiamo, inoltre, che gli uffici amministrativi di via Ponza rimarranno chiusi nelle giornate di lunedì 4 e martedì 5 gennaio.

Restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

Un cordiale saluto e auguri di buone Feste a Voi Tutti.

Dengue: sospensione misure di prevenzione

Alla luce delle note del Centro Nazionale Sangue n. 2391 del 7/12 e n.2416 del 11/12/2020 si comunica la sospensione delle misure di prevenzione della trasmissione dell’infezione da virus DENGUE mediante le donazioni nelle zone prima interessate (Comune di Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza, provincia di Barcellona in Spagna, dipartimenti del Rodano e delle Alpi Marittime e Préfecture de l’Hérault in Francia).

 

 

 

MISURE DI PREVENZIONE VIRUS DENGUE

 

 

 

INFORMAZIONI CHIUSURA UFFICI PER FESTIVITA’ – 7 e 8 dicembre

Vi informiamo che la segreteria di Via Ponza, 2 e di C.so Spezia, 1 non saranno operative nelle giornate di lunedì 7 dicembre e martedì 8 dicembre.

Lunedì 7 dicembre il Centro prelievi di Via Ponza, 2 sarà, invece, operativo e sarà possibile effettuare la donazione, sempre previa prenotazione ( rif. telefonici 011.531166/011.6634225 o via mail udrsegreteria@fidasadsp.it  / segreteria@fidasadsp.it ).

Fidas ADSP

 

ZONE ROSSE E ARANCIONI, LA DONAZIONE NON SI FERMA. I donatori possono continuare a donare sangue e plasma per garantire l’autosufficienza nazionale.

La raccolta di sangue continua anche dopo le misure adottate dal governo in alcune regioni per ridurre la diffusione del Covid-19. Come specificato da una nota del Ministero della Salute (in allegato) le donazioni di sangue e di plasma rientrano tra le cosiddette “situazioni di necessità” citate dal DPCM dello scorso 4 novembre.

Sono pertanto consentiti ai donatori gli spostamenti, all’interno e anche al di fuori dei territori per cui esistono le limitazioni, se si tratta di spostamenti da e verso i servizi trasfusionali o le unità di raccolta associative, come pure sono consentiti gli spostamenti a tutto il personale che ci lavora.

Condividiamo l’appello del Centro Nazionale Sangue

Ricordiamo che in questo particolare periodo, è necessario prenotare la donazione (di sangue o di plasma) in modo da poter garantire un ordinato afflusso di persone, e permettere agli operatori e volontari di lavorare in condizioni migliori, e con il rispetto delle regole attuali.

Scarica il nuovo modello per l’autocertificazione

 

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

Anche quest’anno i donatori di sangue sono inseriti tra i soggetti aventi diritto alla vaccinazione gratuita.
La potranno ottenere esibendo al medico curante il tesserino attestante la qualità di donatore.
La campagna avrà inizio il prossimo 26 ottobre 2020.

Un beneficio fortemente raccomandato per i donatori che grazie alla vaccinazione:

  • tutelano la propria salute (il vaccino riduce la probabilità di contrarre l’infezione e al contempo la gravità della malattia in caso di infezione)
  • tutelano la salute dei propri cari (minore probabilità di contrarre l’influenza è sinonimo di un minor rischio di veicolare il virus influenzale). Questo punto è particolarmente importante se si pensa ai cosiddetti “soggetti a rischio” per i quali l’influenza stagionale può rappresentare un serio pericolo.
  • tutelano la salute di chi necessita di terapie trasfusionali (più donatori sani è sinonimo di un minor rischio di cali nelle donazioni)

 

Per ulteriori info https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/dal-26-ottobre-campagna-vaccinazioni-antinfluenzale